Annunci Case - Agriturismo Toscana - Isola d'Elba - Isola del Giglio -Volterra -Umbria -Abetone

LA TOSCANA

II COMUNE DI VAGLIA

NAVIGAZIONE: TOSCANA - FIRENZE - VAGLIA

L’area in questione ebbe un forte sviluppo durante l’epoca cristiana, difatti furono edificati grandi centri intorno a pievi, come quella di S. Pietro a Vaglia. Quest’ultima fu citata per la prima volta in un documento del X secolo. Durante il XIV secolo il territorio passò sotto il Comune di Firenze, che lo inserì nella Lega di Tagliaferro, verso la metà del secolo successivo Vaglia fu aggregato a Scarperia e vi restò fino al XIX secolo quando nella zona si instaurò un governo francese. Un’altra grande sviluppo avvenne verso la fine del XIX secolo quando fu costruita la ferrovia Firenze-Faenza, che purtroppo durante la seconda Guerra Mondiale fu distrutta e solo recentemente è stata ripristinata. L’economia di Vaglia si è sempre basata principalmente sui prodotti del bosco, infatti tra i mestieri tradizionali troviamo il falegname e lo scalpellino. Verso i primi anni del 1900 si instaurò nel paese una fabbrica di mobili. Oggi le risorse principali consistono sulla coltura agricola e sulle piccole aziende nei settori delle confezioni e dei materiali da costruzione.


Le origini di questo paese, come quelli della zona del Mugello, sono molto antiche risultano abitati ancor prima del periodo etrusco.
Link: vaglia - Alberghi vaglia - Agriturismo vaglia - Residence vaglia
Cap: 50030
N. Abitanti: 4854
Principali Frazioni: Bivigliano, Paterno, Fontebuona, Caselline, Pratolino, Montorsoli, Mulinaccio
Sindaco: Fabio Pieri
Sito web: www.comune.vaglia.fi.it
E-mail: affarigenerali@comune.vaglia.firenze.it

LE FRAZIONI DI VAGLIA

Bivigliano
Caselline
Fontebuona
Montorsoli
Paterno
Pratolino
Basciano
Carlone
Cerreto Maggio
Ferraglia
Montesenario
Mulinaccio
Olmo
Pescina
San Jacopo
San Michele alle Macchie
Starniano
Uccellatoio
Viliani

Iscriviti